Chilocalorie pasta

0
13
pennette-all-amatriciana

Chilocalorie pasta

Chilocalorie pasta1

Le Chilocalorie pasta è un argomento molto discusso e confuso che mette spesso in crisi chi sta a dieta .Un piatto di pasta è una delle pietanze preferite al mondo , presente quasi sempre sulle nostre tavole;ma è vero che è un alimento ipercalorico e che bisogna evitare se si vuole perdere peso?

Iniziamo vedendo che cos’è e quante calorie ha la pasta , e come integrarla in una dieta ipocalorica .

Cos’è la pasta ?

Chilocalorie pasta

 

La pasta è un alimento antico, il paese dove si produce e se ne consuma di più è l’italia circa 28 kg di pasta all’anno per persona .

La produzione e lavorazione della pasta ha delle regole molto rigide, imposte dalla normativa per garantire un prodotto sano e con  Chilocalorie pasta e caratteristiche nutrizionali precise e conformi alla dieta mediterranea .

Per realizzare la pasta devono essere utilizzati esclusivamente la semola di grano duro, l’acqua e una dose di sale massima pari al 4% del prodotto finito; in questo modo,  a prescindere dalla casa produttrice, l’apporto calorico e nutrizionale della pasta è sempre il medesimo.



 

Calorie della pasta e valori nutrizionali

 

 

Chilocalorie pasta2

 

Alla domanda “quante chilocalorie ci sono nella  pasta” possiamo subito rispondere che 100 grammi contengono circa 360 chilocalorie, che possono leggermente oscillare in base al formato e la lavorazione. Naturalmente alle 360 chilocalorie pasta vanno aggiunte quelle del sugo con cui essa sarà condita.

La pasta è una fonte per lo più di carboidrati che rappresentano circa l’80% del prodotto, con una quantità minima di vitamine e grassi, e una modesta fonte di proteine circa il 10%. L’apporto di fibra alimentare è scarso a meno che non si scelga di consumare la pasta integrale .

Essendo un alimento molto ricco in carboidrati è fonte fondamentale di energia per muscoli e cervello, ma  a differenza di altri tipi di carboidrati possiede un basso indice glicemico ed è ricca di acido folico.

La porzione raccomandata di pasta, per un soggetto in buona salute e che fa regolarmente attività fisica è di 80 grammi al giorno .

Calorie pasta cotta e cruda

 

 

[amazon box=”B00MS4QJXS”]

 

 

I valori nutrizionali degli alimenti crudi e degli stessi alimenti cotti cambiano notevolmente; il perché di questa differenza è dovuto al quantitativo di acqua, che contiene zero calorie ma è in grado di modificare la densità calorica di un alimento.

Con la cottura , la quantità di acqua contenuta negli alimenti si modifica:  alcun alimenti assorbono acqua in cottura diventando più pesanti e quindi diminuisce la propria densità calorica , altri assorbono acqua in cottura aumentando le calorie.

Nel  caso della pasta: 100 g di pasta cruda corrispondono 200 g da cotta, e la densità calorica viene dimezzata, cioè da 350 kcal per 100 g a  175 kcal per 100 g.

Pasta e Dieta

 

Chilocalorie pasta3

Non è la pasta in sé a fare ingrassare,sono la quantità e la combinazione con condimenti grassi o carne e formaggi  che aumentano le Chilocalorie pasta e possono fare prendere peso . Se consumata nelle giuste quantità, con poco olio ,condita con verdure o legumi, è un pasto sano e fornisce la giusta dose di carboidrati necessarie al nostro organismo .

I soggetti in sovrappeso o che comunque vogliono dimagrire , non devono eliminare la pasta dalla propria alimentazione, basta limitare le porzioni e moderare i condimenti :  un cucchiaio d’olio extra vergine di oliva a crudo per pasto. Essendo una buona quota di energia per l’organismo, sopratutto per chi è a dieta , si consiglia di consumare la pasta a pranzo cosi l’energia fornita sarà sfruttata, e non accumulata.

 

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here