Come truccarsi: i consigli di Pablo!

0
340
Come truccarsi i consigli di Pablo
Come truccarsi i consigli di Pablo

Se siete appassionate di make up, siete nel posto giusto per imparare come truccarsi!

Ecco i consigli sul trucco di Pablo, art director della Maison Gil Cagnè, che ci spiega come truccarsi in modo impeccabile!

Trucco base con Pablo Gil Cagnè
Trucco base con Pablo Gil Cagnè

Su Angelica, una bellissima modella dall’incarnato intermedio, con occhi dall’iride verde e i capelli castano chiaro, Pablo ha realizzato un make up dai toni dorati, che si armonizza perfettamente con le sue caratteristiche.

La prima cosa da fare prima di iniziare un trucco è detergere la pelle con dei prodotti specifici, quali lo struccante occhi e la mousse micellare e risciacquare tutto con acqua. Dopodiché, si prepara il viso applicando un primer, affinché il trucco resista molto più a lungo.

La scelta dei prodotti

Uno dei problemi principali per imparare come truccarsi, spiega il make up artist, è scegliere il correttore giusto: per farlo, è necessario far riferimento ad una serie di elementi.

Nel caso di Angelica, è stato utilizzato un correttore intermedio, non troppo chiaro, ma neanche troppo scuro, optando per il color miele, con il fondotinta Oil Free Skin Illusion 103.

Skin Illusion, Fondotinta Liquido Comfort
Skin Illusion, Fondotinta Liquido Comfort Baldan Group

Con l’ausilio di un pennello sintetico, ha applicato qualche goccia di correttore, andando a puntinare sotto la zona degli occhi, nella zona orbicolare, per poi sfumarlo con il pennello stesso.

In alternativa, è possibile anche riscaldare leggermente il correttore, servendosi di una spugnetta in lattice.

Per realizzare il chiaroscuro, attraverso la tecnica di colorazione di strobing e contouring, è stato utilizzato il correttore chiaro, nella parte centrale del viso, e il correttore scuro, nella parte esterna.

Una volta assegnati i punti chiari, quindi quelli centrali, e i punti scuri, quindi quelli esterni, si procede a sfumarli insieme.

Affinché la base duri durante l’arco della giornata e, allo stesso tempo, la pelle non diventi lucida, viene applicato un velo di cipria in polvere, da stendere con un pennello grande, da picchiettare su tutto il viso.

La cipria è fondamentale, perché fissa tutte componenti in crema e va a togliere il lucido; per questo motivo, è importante stenderla soprattutto nella zona di fronte, naso e mento.

Dopo aver applicato tutta la base, quindi il correttore, il fondotinta, il correttore chiaro e quello scuro e la cipria, la pelle deve apparire leggera, non pesante.

Quello che si vuole ottenere è un effetto molto naturale, di modo che il trucco non sia mai una maschera, pur avendo valorizzato alcuni punti e nascosto qualche imperfezione.

Molto importanti sono le sopracciglia, che fungono da cornice del viso: è fondamentale andare a curarle nel loro dettaglio.

In particolare, esiste una regola, sia per l’epilazione, che per la correzione delle sopracciglia.

Quella utilizzata nel trucco realizzato su Angelica è la tecnica di correzione attraverso l’uso della matita: si vanno a disegnare dei piccoli peletti, andando a riempire soprattutto gli spazi vuoti e a ridefinire perfettamente l’arco sopraccigliare.

L’importante è che la partenza non sia mai troppo scura, che sia sempre più sfumata, mentre la coda, quindi la parte esterna, sarà un pochino più scura e marcata.

Una volta definito l’arco sopraccigliare con la matita, si passa ad utilizzare un altro prodotto, che è il fissatore per le sopracciglia, il Brown Fixer: questo va utilizzato sempre con lo spazzolino, in modo tale che i peletti delle sopracciglia non cadano mai verso il basso.

Per terminare la correzione dell’arco sopraccigliare, si utilizza una matita color pelle, che va proprio a sottolineare e a creare qualche punto luce e un effetto di definizione perfetta del sopracciglio.

La matita va sfumata con un pennello di taglio dritto piatto, chiamato flat proprio per la sua forma piatta.

Dopo aver preparato la base e truccato l’arco sopraccigliare, si procede a realizzare il trucco occhi di base.

La tecnica utilizzata in questo caso da Pablo viene chiamata monopalpebrale o palpebra piena, cioè con l’utilizzo di un solo ombretto sfumato su tutta la palpebra, dalla zona più chiara alla zona più scura.

Come imparare a truccarsi con Pablo Gil Cagnè
Come imparare a truccarsi con Pablo Gil Cagnè

Come procediamo? Innanzitutto, va utilizzato un pennello a forma di lingua di gatto: si tratta di un pennello in setola naturale, che va immerso in acqua, così da fissare meglio l’ombretto sulla palpebra.

Il colore scelto per Angelica è un marrone leggermente bruciato, tendente al prugna, perfetto per qualsiasi occasione.

Il colore viene applicato sulla palpebra mobile, picchiettando con il polpastrello, per realizzare un leggero effetto smokey, ma con un colore sicuramente più portabile rispetto al nero, che è, invece, maggiormente indicato per la sera o per effetti più intensi.

Dopo aver sfumato l’ombretto scuro sulla palpebra mobile, si procede ad applicare l’ombretto chiaro sotto l’arcata sopraccigliare: per valorizzare al meglio il colore degli occhi della modella, Pablo ha scelto di creare un punto luce dorato.

Una volta creata un’ombreggiatura scura e un punto luce chiaro, con un pennello a punta rotonda si va a sfumare tutto l’insieme.

Il tutto viene valorizzato attraverso l’utilizzo delle matite: in questo caso, l’effetto è stato realizzato ricorrendo ad una matita scura nera, nella parte superiore dell’occhio, e ad un’altra più chiara, di un verde giada, per valorizzare il colore degli occhi di Angelica.

Per concludere il trucco degli occhi, è stato applicato un mascara incurvante, il Lash up.

Per il trucco labbra, sono stati utilizzati due prodotti: la matita contorno labbra 104 Nude pink, importante per definirne la forma; un rossetto liquido ad effetto opaco, il Lip Laquer Invisibile Pink, a lunga tenuta, evitando il lucido per non aumentare troppo i volumi delle labbra della modella in questione.

Queste sono le tecniche del corso base correttivo, per imparare come truccare un occhio grande, un occhio piccolo, un occhio discendente o un occhio troppo spinto verso l’alto: il percorso accademico prevede, dunque, lo studio delle diverse forme di occhio.

Per coloro che siano interessati ai corsi di make up della Face Place, è previsto un percorso completo, in cui sono formati i truccatori, che vogliano intraprendere questa carriera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here